La rinoplastica nella storia

Cosa è la rinoplastica

La chirurgia estetica, oggi mette a disposizione degli interventi che consentono di modificare le parti del corpo che meno si gradiscono. Il naso, per esempio, si trova al centro del viso e ne influenza l'intera immagine. Coloro che non gradiscono la visione del proprio viso, a causa di un naso troppo grande, storto o ricurvo, narici troppo grosse, punta troppo larga, cadente, ecc., possono eseguire una rinoplastica o chirurgia plastica del naso, per "risintonizzarlo" con tutte le altre parti del volto, in modo da creare un equilibrio facciale armonioso.

La rinoplastica è nata a Bologna

La rinoplastica Roma, con il chirurgo plastico Boglione permette il rimodellamento del naso. Consente di modificarne forma e dimensioni senza stravolgere la fisionomia della persona. I primi interventi di chirurgia estetica del naso furono eseguiti in Egitto nel 2000 a.C. per riparare il naso amputato a coloro che avevano commesso adulterio. In Italia compare intorno al 1500 grazie agli studi del bolognese Gaspare Tagliacozzi. A causa della sua ricerca e sperimentazione, il medico Tagliacozzi fu condannato dalla Chiesa di Roma e considerato eretico. Oggi l’esecuzione dell’intervento di rinoplastica Roma o Bologna è diffuso in tutto il mondo.

Rinoplastica: le tecniche di intervento

In base alla cronologia dell'intervento e alla tecnica che si utilizza, la rinoplastica viene definita primaria o secondaria, chiusa o aperta. - La rinoplastica primaria consiste nel primo intervento di chirurgia plastica del naso in un paziente. - La rinoplastica secondaria è un intervento di correzione di alcuni difetti che non è stato possibile correggere nel primo intervento o causati da una rinoplastica pregressa. - La rinoplastica aperta è utilizzata per correggere difetti importanti del naso. L'intervento consiste nel praticare delle incisioni all'interno del naso e sulla columella (parte piramidale del naso), che non lasciano cicatrici visibili. - La rinoplastica chiusa è un intervento indicato per piccole imprecisioni alla punta o piccoli difetti nasali. Come per la rinoplastica aperta, si praticano delle incisioni solo nelle narici; da qui poi il chirurgo svolge l'intero l'intervento. Con il fenomeno sempre più frequente dell'immigrazione si sta sviluppando una nuova moda, la rinoplastica etnica: molti pazienti di origini asiatiche e africane, decidono di “occidentalizzare" il proprio naso.

Dove eseguire rinoplastica a Roma o a Bologna

Ci si può sottoporre all'intervento di chirurgia plastica del naso, per fini estetici dopo aver superato i 15-16 anni di età, dopo cioè aver completato lo sviluppo osseo. La durata dell'intervento varia da 40 minuti a 2 ore e mezza e si svolge in day hospital. Il decorso post-operatorio, grazie alle nuove tecniche molto meno invasive, è meno traumatico e doloroso, in massimo 10 giorni ogni segno dell'operazione svanisce. Tuttavia prima dell'intervento è bene accordarsi con il proprio chirurgo per fare delle visite pre-operatorie e sciogliere qualsiasi dubbio in merito all'operazione. Ci sono diversi centri e chirurghi specializzati nella rinoplastica Roma, Bologna, Milano ed in altre città italiane e sono specializzati soprattutto in chirurgia plastica del naso. Il chirurgo plastico Boglione, se si parla di rinoplastica Roma e Bologna è tra i più esperti del settore. Un intervento che spesso accompagna la chirurgia plastica del naso è la rinosettoplastica, cioè l'intervento mirato a raddrizzare il setto nasale deviato. Per la rinosettoplastica a Bologna e a Roma è possibile rivolgersi al Dr. Boglione telefonando direttamente nei numeri presenti nella pagina Contatti del suo sito. Attenzione: la rinoplastica e la rinosettoplastica, sono sempre degli interventi chirurgici e vanno considerati con adeguata importanza, mai come un gioco. È bene quindi affidarsi sempre a chirurghi e medici specializzati.