La chirurgia del seno: additiva

La Mastoplastica additiva risolve il problema di un seno costituzionalmente piccolo o di uno modicamente svuotato a seguito di gravidanze o dimagrimenti.

Anestesia: locale o generale.
Incisioni: sottomammaria, ascellare, periareolare.
Cicatrice: quasi invisibile dopo un anno, circa 3 cm.
Risultato: estremamente naturale sia alla vista che al tatto.
Rischi: formazione di capsula rigida (risolvibile in ambulatorio).
Precauzioni postoperatorie: evitare sforzi fisici compiuti con le braccia per un mese, massaggiare le protesi muovendole in ogni direzione 3 minuti al giorno, indossare reggiseni leggeri senza armature metalliche.

La donna non ha mai la sensazione di corpo estraneo e, quindi, il rigetto psicologico è praticamente assente ricordiamo comunque che la protesi in realtà non è nel seno ma sotto a contatto con le costole.